I chirurghi del seno emanano nuove linee guida sulla mammografia

I chirurghi del seno emanano nuove linee guida sulla mammografia
4.8 (95.24%) 21 votes
Di Robert Preidt

Reporter HealthDay

VENERDÌ, 3 maggio 2019 (HealthDay News) – La più grande organizzazione che rappresenta i chirurghi del seno negli Stati Uniti sta pubblicando nuove linee guida per lo screening, consigliando alle donne a medio rischio di iniziare la mammografia annuale all’età di 40 anni.

Queste linee guida differiscono dalle opinioni dell’autorevole gruppo di lavoro americano sui servizi di prevenzione (USPSTF), che ha portato il primo screening mammografico da 40 a 50 anni, e dell’American Society, che fissa l’età di partenza a 45 anni.

L’American Society of Breast Surgeons (ASBrS) sostiene di aver basato le nuove linee guida su un modello diverso da quello utilizzato dall’USPSTF.

Le nuove linee guida raccomandano che tutte le donne siano sottoposte ad una valutazione formale dei rischi prima dei 25 anni. Lo screening basato su fattori di rischio specifici è raccomandato per le donne ad alto rischio.

Tuttavia, le donne a medio rischio dovrebbero iniziare lo screening annuale all’età di 40 anni.

“Lo screening di routine delle donne tra i 40-49 anni ha dimostrato inequivocabilmente di ridurre la mortalità del 15%”, ha detto il presidente dell’ASBrS Walton Taylor in un comunicato stampa.

“Tuttavia, le attuali linee guida USPSTF ritardano lo screening annuale fino ai 50 anni, perché si basano su un modello statistico di efficacia che tiene conto anche dell’impatto dei potenziali rischi di screening”, ha detto.

I rischi o gli effetti avversi nei calcoli USPSTF includono il costo dello screening, così come la probabilità di “falsi risultati negativi e positivi”,” ha spiegato Taylor. Conclusioni errate possono significare procedure mediche inutili e inutili, ha detto.

Al contrario, le nuove linee guida ASBrS “si basano su un modello di” anni di vita acquisiti”, ha detto la dottoressa Julie Margenthaler in un comunicato stampa.

“Si basano esclusivamente su comprovati benefici di sopravvivenza. L’ASBrS mette la vita al primo posto”, ha detto Margenthaler. È direttore dei servizi di chirurgia del seno presso il Siteman Cancer Center ed è anche professore di chirurgia presso la University of Washington School of Medicine di St.

La valutazione individuale dei rischi è un elemento chiave delle nuove linee guida, ha detto l’ASBrS.

Ad esempio, le donne con un rischio stimato del 20% o più di cancro al seno nel corso della vita dovrebbero iniziare lo screening e avere accesso ad una risonanza magnetica supplementare a partire dai 35 anni di età.

Continua

Immagini simili dovrebbero iniziare all’età di 25 anni per le donne con anomalie genetiche legate al cancro al seno, ha detto il gruppo.

“Sebbene lo screening mammografico non sia così facile e accurato per le donne più giovani, i benefici in anni di vita salvati sono estremamente importanti per il trattamento e la cura del cancro. Molte delle linee guida attuali permetteranno a un sottoinsieme di queste donne di morire”, ha spiegato Margenthaler.

La dottoressa Dana Smetherman è presidente della Breast Imaging Commission dell’American College of Radiology (ACR). “Rilevare più tumori precocemente iniziando lo screening annuale all’età di 40 anni – piuttosto che uno screening meno frequente o successivo – aumenta le possibilità di successo del trattamento e può preservare la qualità della vita delle donne”, ha detto in un comunicato stampa.

“Siamo lieti che ASBrS abbia riaffermato il suo sostegno a questo approccio molto sensato”, ha detto Smetherman. Le nuove linee guida ASBrS sono in linea con le raccomandazioni dell’ACR.

Altri due esperti in materia di cura del cancro al seno hanno sostenuto le nuove linee guida.

“Come chirurghi del seno, ci siamo resi conto da tempo che lo screening coerente è un problema”, ha detto la dottoressa Alice Police, direttore regionale di chirurgia del seno per i centri di trattamento del seno Northwell Health Breast Treatment Centres nella contea di Westchester, Sleepy Hollow, New York.

Ritiene che le linee guida che non tengono conto dei profili di rischio individuali “sacrificano molti” anni di vita “per alcune donne per una molto più grande che pretende di essere più redditizia e di creare meno ansia”.

I chirurghi del seno “pensano che gli anni di vita sono più importanti”, ha detto la polizia.

Il dottor Kristin Byrne è responsabile della radiologia al Lenox Hill Hospital di New York City. Ritiene che le nuove linee guida siano “personalizzate, al fine di bilanciare i vantaggi e gli svantaggi dello screening in ogni categoria senza mettere a rischio la vita del paziente

“Ad esempio, la mammografia non dovrebbe essere utilizzata in un paziente di età inferiore ai 30 anni (in conformità con la direttiva ASBrS)”, ha osservato Byrne. Invece, i giovani pazienti a rischio “con mutazioni genetiche o radioterapia preventiva della parete toracica dovrebbero sottoporsi allo screening annuale della risonanza magnetica fino a quando non sentono che lo screening è sicuro”, ha detto.

E all’altra estremità della vita, le nuove linee guida raccomandano di interrompere lo screening mammografico quando l’aspettativa di vita è inferiore a 10 anni. Questo è “medicalmente ragionevole”, ha detto Byrne.

Continua

“Molte linee guida hanno arbitrariamente scelto 74 anni per interrompere lo screening mammografico, ma questo non riflette l’aspettativa di vita di molte persone e il rischio di cancro al seno aumenta con l’età”, ha detto.

Infine, “lo screening annuale per le donne a medio rischio di età superiore ai 40 anni è essenziale per una diagnosi precoce”, dice Byrne.

WebMD HealthDay News

 

Fonti

FONTI: Polizia di Alice, MD, direttore regionale, chirurgia del seno, centri di trattamento del cancro al seno Northwell Health in Westchester, Sleepy Hollow, N.Y.; Kristin Byrne, MD, capo di radiologia al Lenox Hill Hospital, New York; American Society of Breast Surgeons, comunicato stampa, 3 maggio 2019

 

Copyright © 2013-2018 HealthDay. Tutti i diritti sono riservati

title=” “””<script=””> height=”20″ width=”20″”” title="""